La tisana di foglie di alloro e rosmarino

Aggiungere l’alloro ai piatti, spesso su carni rosse, selvaggina e minestre permette di dare sicuramente più sapore a tante ricette tradizionali. Spesso però non si sa che aggiungere alloro alle carni, ad esempio, ha anche la funzione di ridurre l’assorbimento dei grassi rendendo il piatto più salutare.

Le proprietà dell’alloro sono tali da meritare un approfondimento extra, soprattutto nel suo utilizzo attraverso la tisana, che permette di assimilare in pochi minuti tutti i suoi principi attivi.

Una buona tisana fatta con foglie di alloro consente infatti di rallentare l’assorbimento degli zuccheri e dei grassi contenuti nel cibo da parte dell’organismo, riducendo i gonfiori addominali e favorendo anche il senso di sazietà.

La foglia di alloro cura inoltre i disturbi digestivi e aiuta a sbarazzarsi del gonfiore addominale. Qui sotto leggi alcune tra le principali qualità dell’alloro:

Riduce il bruciore di stomaco.

Antibiotico.

Antiparassitario.

Digestivo.

Sedativo.

Regola il movimento intestinale.

Riduce il livello di zuccheri nel sangue e la foglia di alloro è un antiossidante.

Elimina il colesterolo dannoso e libera il corpo dai trigliceridi.

È molto utile nel trattamento del raffreddore, della tosse e dell’influenza, perché è anche un’ottima fonte di vitamina C. Puoi far bollire le foglie e inalare il vapore per eliminare il catarro e ridurre la gravità della tosse. La foglia di alloro protegge il cuore dagli attacchi e protegge anche dagli ictus perché contiene elementi che fanno bene al cuore e ai vasi sanguigni.

Acido caffeico, quercetina, eigonolo e partenolide, sono acidi di cui è ricco l’alloro e prevengono la formazione di cellule cancerose nel corpo.

L’alloro, inoltre, aiuta a combattere l’insonnia e l’ansia se assunto prima di andare a letto e aiuta a rilassarsi e dormire sonni tranquilli. Bere una tazza di alloro bollito due volte al giorno può avere effetti benefici anche contro i calcoli renali e le infezioni.

La ricetta: tisana digestiva di alloro, rosmarino e limone antico di Rocca, per il dopo pranzo.

La tisana di alloro, se assunta dopo pranzo, può avere un effetto digestivo ed energizzante aiutandoci a rimanere concentrati.

Preparazione: fai bollire due foglie di alloro e un rametto di rosmarino in 300 ml di acqua bollente.

Copri il tutto e lascia in infusione a fiamma spenta per 4/5 minuti. Filtra il tutto e aggiungi un cucchiaio di succo di limone (meglio ancora se di limone antico di Rocca Imperiale o della Costiera Amalfitana).

Puoi berlo senza zucchero. Se lo preferisci addolcito aggiungi un cucchiaino di miele artigianale italiano (leggi l’etichetta ed evita le miscele di mieli che provengono da chissà dove…)

Ingredienti per la tisana di alloro, rosmarino e limone

•Alloro: proprietà digestive e depurative (che favoriscono l’eliminazione dei gas intestinali), utile anche in caso di influenza, tosse o raffreddore.

• Rosmarino: proprietà depurative del fegato, energizzante per organismo e sulla psiche e ottimo drenante in caso di ritenzione idrica.

• Limone: azione depurativa e disintossicante, ricco di Vitamina C.

La ricetta: tisana digestiva dopo cena (alloro e limone)

Preparazione: fai bollire due foglie di alloro in 300 ml di acqua bollente. Tieni a riposo a fiamma spenta per 4/5 minuti. Togli le foglie e aggiungi un cucchiaino di succo di limone e un cucchiaino di miele italiano artigianale se vuoi bere una tisana lievemente dolce.

Se stai cercando dove comprare foglie di alloro o rosmarino essiccato e altre piante officinali che non siano trattate con prodotti chimici e che provengano da colture piccole, naturali e a produzione limitata, allora dai un’occhiata al nostro negozio qui: https://bit.ly/3Fcy4AF

Attenzione: questo non è un sito di medicina, tutto quanto leggerete qui di seguito comprende indicazioni generiche derivanti dalla tradizione popolare. Si parla di prodotti tipici e tradizionali calabresi e delle proprietà di alcuni alimenti. Per qualunque approfondimento sulle proprietà dei prodotti e sul loro utilizzo terapeutico consultate sempre prima il vostro medico curante o un nutrizionista.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.